Attico sul mare

 

 

 

Il progetto ha tratto l'ispirazione dallo stupendo affaccio sul mare dell'abitazione di una giovane coppia, perciò è risultato naturale smaterializzare completamente la parete verso l'adriatico, creando una quinta completamente trasparente che eliminasse la divisione tra interno ed esterno. La continuità è stata ulteriormente accentuata dalla scelta di proseguire la stessa pavimentazione dell'appartamento sull'ampio terrazzo.

Listoni in noce, pareti in resina, vetri e corpi illuminanti inseriti nei cartongessi caratterizzano l'ambiente interno contraddistinto dalla successione di spazi senza nette separazioni.

Altro elemento caratterizzante è il mobile che collega la zona giorno alla camera patronale, realizzato su misura, che ricorda nella forma le onde del mare.

 

 

 

 

 

L'angolo della parete vetrata si apre totalmente consentendo un rapporto diretto tra interno ed esterno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I due bagni sono legati visivamente da un taglio di vetro che consente la continuità tra i due spazi, le pareti sono trattate in cemento resina. I mobili specchio sono stati realizzati su disegno da artigiani. La compenetrazione tra gli spazi è ulteriormente sottolineata dalla divisione vetrata tra camera patronale e bagno.

 

 

 

 

Le porte vetrate che collegano la zona giorno a quella notte lasciano la vista dello scorcio di mare dalla camera patronale; l'armadio, realizzato anch'esso su misura, fa da quinta laterale e da unione tra le due zone. La lampada incassata nel cartongesso arricchisce ulteriormente il progetto.

 

 

 

Pianta e rendering di progetto.